INFO SULLE VACCINAZIONI COVID-19

In questa sezione si raccolgono le informazioni sui vaccini COVID-19.


Reazioni avverse

A questo link sono disponibili le indicazioni sulle modalità per segnalare reazioni avverse al vaccino COVID-19

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha prodotto un documento sulle più comuni domande relativamente alle reazioni avverse ai vaccini covid: qui il documento.

A questo link si raccolgono tutte le informazioni più rilevanti e aggiornate sui vaccini COVID-19.

 



Ulteriori informazioni relative ai vaccini:

Vaccini a mRNA

L’Agenzia Europea per i medicinali e l’AIFA hanno autorizzato due vaccini anti COVID-19 a m-RNA. Sono i vaccini Pfizer mRNABNT162b2 (Comirnaty) e COVID-19 Vaccine Moderna mRNA -1273 (Spikevax).

Qui informazioni, FAQ e RCP / Fogli Illustrativi.

Vaccini COVID-19 a vettore virale

L’Agenzia Europea per i medicinali e l’AIFA hanno finora autorizzato due vaccini anti COVID-19 a vettore virale.

Un vaccino a vettore virale utilizza un virus (generalmente un adenovirus incompetente per la replicazione) per portare all'interno della cellula la sequenza del codice genetico che codifica per la proteina spike. Il sistema immunitario si attiva contro la proteina e produce degli anticorpi che, qualora il soggetto entrasse a contatto con il virus, lo proteggeranno dall'infezione. I vaccini a vettore virale autorizzati da EMA e AIFA sono Vaccino Vaxzevria e COVID-19 Vaccine Janssen.

Qui informazioni, FAQ e RCP / Fogli Illustrativi.

In questa pagina un'ampia raccolta di informazioni e FAQ relative a COVID-19:  FAQ AIFA

Qui scaricabili anche in formato pdf le principali domande relative alla vaccinazione anti COVID-19 con vaccini mRNA (Vaccino Pfizer mRNABNT162b2, Comirnaty, e Vaccino COVID-19 Vaccine Moderna mRNA -1273).
FAQ aggiornate al 22 gennaio 2021

 


22 dicembre 2020. L’Agenzia Italiana del Farmaco ha autorizzato l'immissione in commercio del vaccino anti COVID-19 Comirnaty, sviluppato da BioNTech e Pfizer.

«Il vacccino Comirnaty è approvato per tutta la popolazione al di sopra dei 16 anni – ha affermato il Direttore Generale Magrini – non ha controindicazioni assolute e non sono richieste accortezze particolari per sottopopolazioni specifiche come anziani, immunodepressi o soggetti con disturbi della coagulazione e rischi di sanguinamento. Non esistono controindicazioni neppure per le donne in gravidanza e in allattamento».

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha prodotto un documento con numerose domande e risposte sul primo vaccino COVID-19 autorizzato, come, per esempio, che cosa contienre, come agisce, come viene sommistrato, etc.

Il documento di domande e risposte è disponibile qui: domande e risposte sul vaccino COVID-19 sviluppato da BioNTech e Pfizer.

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha prodotto un documento sulle più comuni domande relativamente alle reazioni avverse a vaccino covid: qui il documento.
 

E' possibile anche rivedere la conferenza stampa di annuncio a questo indirizzo: https://youtu.be/TKlyg47KPgA
 


11 dicembre 2020. La SIFO, Società scientifica dei farmacisti ospedalieri e dei servizi farmaceutici territoriali, e la SIFAP, Società Italiana Farmacisti Preparatori, in previsione della necessità di somministrare il vaccino COVID-19 mRNA BNT162b2, hanno predisposto un documento congiunto che raccoglie alcune informazioni elaborate sulla base della letteratura e del riassunto delle caratteristiche del prodotto autorizzato dall’Autorità competente inglese.

Il documento è accessibile cliccando su questo link.
 



10 dicembre 2020. A questo link è possibile leggere lo studio scientifico sull’efficacia del vaccino targata Pfizer-Biontech che è stato pubblicato sul New England Journal of Medicine.
Il lavoro riporta l’analisi di 43,548 partecipanti sottoposti allo studio: 21,720 sono stati tratta con il vaccino BNT162b2 e 21,728 con il placebo, ovvero una sostanza innocua che, in questo caso, non produce risposte dal sistema immunitario. I dati mostrano come il vaccino abbia un’efficacia del 94,8% nel prevenire l’infezione da CoVid-19. I dati sono stati raccolti per oltre 100 giorni, da luglio a novembre 2020.

L'articolo è accessibile cliccando su questo link.
 



 

Ultimo aggiornamento: 02/12/21