Morti improvvise - S.I.D.S. (Sudden Infant Death Syndrom)


Indice

Presentazione
Patologie potenzialmente correlate - A.L.T.E. (Apparent Life Threatening Event)
Centri di riferimento, coordinamento epidemiologico, figure sanitarie di riferimento
Normativa e provvedimenti regionali in materia
Materiale per gli operatori
Pubblicazioni
Materiale formativo - corsi

Presentazione

La Regione Piemonte dispone dal 1994 di un Centro di Riferimento Regionale per la S.I.D.S. che ha tra i suoi compiti istituzionali quello di fungere da Osservatorio Epidemiologico per il fenomeno sul territorio regionale.
 
A partire dal 2004 è stato avviato su tutto il territorio piemontese un sistema di Sorveglianza attiva delle Morti Improvvise del bambino da 0-2 anni e dei fenomeni ad esse correlati. Sono stati nominati 22 referenti S.I.D.S. Operanti presso i Servizi di Igiene e Sanità Pubblica del Piemonte; ogni Referente si è avvalso, nell’ambito delle diverse situazioni territoriali, dell’opera di uno o più collaboratori da lui individuati.
Dall’anno 2006, sulla base dell’esperienza maturata nei primi periodi di funzionamento del sistema, si è resa necessaria per la Sorveglianza Epidemiologica della S.I.D.S. la riorganizzazione dei flussi informativi delle cause di morte in Piemonte e l’individuazione di una figura di coordinamento a livello regionale.
Un rapporto relativo al quinquennio 2004-2008 “Sorveglianza Morti Improvvise 0-2 anni” è stato pubblicato nel gennaio 2011  e successivo report di aggiornamento periodo 2004-2011  pubblicato a luglio 2013 (disponibile anche sul sito EPICENTRO dell’ISS al link: http://www.epicentro.iss.it/problemi/mortalita/aggiornamenti.asp) presenta ianche nformazioni relative alla metodica di raccolta e analisi dei dati, agli aspetti anatomopatologici e medico legali, agli interventi di informazione e formazione, alla normativa vigente.

Patologie potenzialmente correlate - A.L.T.E. (Apparent Life Threatening Event)

È un evento che per modalità di manifestazione clinica è stato associato alla S.I.D.S. ed è caratterizzato da improvviso ed inaspettato cambiamento del comportamento in un neonato-lattante che preoccupa l’osservatore; esso può accadere in veglia, durante un pasto o meno frequentemente nel sonno, ed è caratterizzato da una variabile combinazione di sintomi quali apnea, cambiamento del colorito cutaneo (pallore,cianosi), del tono muscolare (ipertono, ipotono) e dello stato di coscienza.
 

Centri di riferimento, coordinamento epidemiologico, figure sanitarie di riferimento





 
 
(top)

Altre sezioni



Ultimo aggiornamento: 13/12/13